Design scandinavo: appunti per un viaggio a Stoccolma

Lo so, questo non è un blog di viaggi, ma che ci volete fare?
L’estate (se si convince) sta bussando alla porta e con essa l’organizzazione vacanze.
In questi giorni quindi sto iniziando a pianificare la visita di Stoccolma e, non ditelo a nessuno, sono partita dalla sezione delle guida dedicata allo shopping…
Però a mia discolpa posso dire che naturalmente quel che mi interessa è lo shopping di design: niente borse/borsette/scarpe & co. ma “cose per la casa” (mettiamola così…).
Ci sarebbe tanto, troppo, da scrivere e descrivere parlando di Stoccolma+Design, tra musei, shopping e mete cult: per citarne giusto un paio Design Stockholm House o lo storico Svenskt Tenn, una sorta di museo del design, famoso per i suoi variopinti tessuti e per gli esclusivi mobili creati da Josef Frank e da altri famosi designer.

Ma a dire il vero nel tempo libero sto studiando cosa hanno da proporre anche le nuove leve: gli studenti svedesi di design, riuniti nel marchio Design Torget .

Design scandinavo: appunti per un viaggio a Stoccolma

Chissà, magari una volta là mi perderò tra la bizzarra oggettistica in legno intagliato proposta da Svensk Slöjd: dai classici cavallini intagliati a molto altro. Per scoprire dove affonda le radici il design nordico.

Design scandinavo: appunti per un viaggio a Stoccolma

Certamente non potrà mancare una visita ai grandi classici proposti da Nordiska Galleriet.
Scusate se insisto, ma per me la serie PH-lamp di Louis Poulsen è icona impareggiabile!

Design scandinavo: appunti per un viaggio a Stoccolma
Fosse anche solo con una sorta di tovaglioli di carta Marimekko, non posso certo andarmene a mani vuote da Stoccolma!
Che dite, vi avviso quando parto? Seguitemi su Instagram e Facebook allora!
Design scandinavo: appunti per un viaggio a Stoccolma

Lascia un commento