Come scegliere IL progettista

In questo articolo sintetizzo quali sono secondo me i criteri di scelta del progettista al quale affidare la ristrutturazione della tua casa o del tuo appartamento.





Per farlo prendo spunto dalla mia quotidianità, quindi dal mio approccio e dal mio modo di guidare le persone attraverso "il viaggio della ristrutturazione".


[perchè, diciamolo!, di un viaggio vero e proprio si parla, durante il quale vorrai avere una guida che ti faciliti e ti faccia apprezzare l'intero processo]




In questo articolo non troverai nessuno step tecnico, nè una lista di "to do".


Ma troverai dei princìpi che io ritengo basilari e che, secondo me, sono dei buoni motivi per scegliere un progettista rispetto ad un altro.


Spero di non tralasciare nessun punto importante, se lo farò sarà mia cura aggiornare nel tempo questa lista.


Non perderti altri consigli che ti potrebbero essere utili e che ti spedisco con la newletter che riceverai scaricando anche l'e-book Gratuito che ti guida nei tuoi primi passi verso la tua ristrutturazione.



CRITERI DI SCELTA DEL TUO
"ANGELO CUSTODE"

1.      Rispondere sempre alle tue telefonate (o, se ne perde una, richiamarti)
2.      Essere esperto per il tipo di lavoro che gli/le stai chiedendo
3.      Incontrarti subito per conoscerti e parlare, per ascoltare le tue esigenze
4.      Sentite le tue esigenze, dirti con onestà se può essere la soluzione migliore per il tuo progetto (in caso non lo sia, vedi punto 5)
5.    Indirizzarti verso qualcuno che possa meglio soddisfare le tue esigenze, se lo conosce
6.      Entrare in relazione con te: i progetti nascono dalle persone e per dare soluzioni a richieste
7.      Stare al tuo fianco per l'intero percorso
8.      Fare il tuo interesse SEMPRE, essere il tuo occhio vigile
9.      Trattare i tuoi soldi come fossero i suoi
10.  Saperti Sconsigliare un'idea che non vale la spesa
11.  Essere una persona con la quale ti relazioni con piacere (il viaggio sarà lungo!)
12.  Aggiungere qualità al lavoro che farebbe chiunque altro
13.  Non farsi sottopagare: in termini di qualità si ha quello che si paga





Qual è il giusto prezzo per comprare casa?

Se leggi questo articolo è perchè forse ti stai chiedendo qual è il prezzo giusto di una casa 🏠 che vuoi comprare e come si fa a stimare il prezzo di una casa.

Questo articolo non ha la pretesa di essere esauriente, perchè la stima di un immobile è un processo articolato e non riassumibile in poche righe.

Anche se non ti annoierò raccontandoti tutto ciò che faccio quando un Cliente mi consulta per  aiutarlo ad acquistare e valutare un immobile di cui è interessato, ti assicuro che leggendo troverai qualche elemento importante per te.


Leggilo fino alla fine, prestando attenzione anche al cuore dell'articolo!


Ti servirà per fare tu stesso una primissima scrematura; per iniziare a capire quale possa essere un intervallo di prezzo ragionevole per quel tipo di immobile e zona.



Perchè, diciamocelo, quando vai a vedere una casa che vorresti acquistare le domande che ti frullano nella testa sono due:

1) Qual è il suo giusto prezzo?

2) Vale la pena di aspettare che scenda 〽️o di chiedere uno sconto?

Per avere risposte certe, è importante rivolgersi ad un tecnico che sia esperto nello stimare gli immobili, perchè la stima non è solo un fatto di "prezzo del mercato in quella zona".


Ciò di cui devi tener ben conto è che il valore di un immobile è FORTEMENTE condizionato non solo da tanti elementi di natura "fisica" (le condizioni dell'immobile, del suo contesto, degli impianti ecc.), che puoi vedere, ma anche da questioni che riguardano la sfera dell'edilizia e dell'urbanistica.

Difformità rispetto al progetto approvato in Comune, mancanza di agibilità, vincoli di natura strutturale o ambientale devono essere valutati da un esperto.

E, tra l'altro, possono essere un forte elemento di riduzione del prezzo di vendita (e di acquisto per te, se vuoi comprare!).

Quindi sono un elemento sul quale fare forte leva per fare una proposta di acquisto ad un prezzo ribassato; proposta che sia ben motivata e ragionevole, con dati tecnici alla mano!

                               

Di questi aspetti ti parlo anche nell'e-book, che puoi scaricare Gratuitamente e leggere da cellulare, pc o tablet.
                               



In effetti, ciò che spesso si ignora è il fatto che la presenza di elementi NON conformi perchè magari i proprietari hanno fatto delle modifiche anche solo interne, senza pensare che la loro casa non sarebbe più stata regolare (e non parlo di regolarità rispetto al Catasto! Quella non rileva ai fini dell'edilizia!), sminuisce anche molto il valore della casa.

A volte, addirittura, può renderla non commerciabile, quindi non vendibile se prima non viene sistemato il tutto, e arriva ad essere causa di nullità dell'atto di compravendita.

Ecco perchè parte della stima ben fatta di un immobile prevede dei controlli molto importanti, da affidare ad un professionista qualificato che abbia gli strumenti e le conoscenze tecniche per fare le opportune verifiche.

Quindi, come procedere?

Tutto questo significa che non puoi arrangiarti a farti un'idea del prezzo di una casa?

Calma e sangue freddo...Non voglio essere drastica!





Prima di incaricare un professionista, come ti anticipavo all'inizio, ci si può muovere anche un po' in autonomia, per fare una prima scelta e capire se il prezzo al metro quadro richiesto è giusto o eccessivo.

Esistono sul web alcuni siti internet che possono venire in aiuto del privato quando inizia a destreggiarsi per cercare casa.

Uno di questi può essere www.borsinoimmobiliare.it, che suddivide ogni comune in numerose e dettagliate zone (ad esempio Brescia città fino a 23 zone).

Anche www.requot.com suddivide il territorio in zone abbastanza dettagliate e dà un'idea dei prezzi di vendita.

Come primo step iniziare a consultare questi siti può orientare i compratori ed evitarti di perdere tempo valutando immobili così al di sopra del loro reale prezzo di mercato che, anche se scendessero di poco, sarebbero comunque sovrastimati.

Una volta individuato l'immobile di tuo interesse che non si discosta molto dai valori che sei riuscito a reperire con i consigli che ti ho dato qui sopra, è il momento giusto per affidarti a "mani esperte" che si accertino dell'assenza di elementi che sminuiscano il valore dell'immobile.

Esattamente come ti ho raccontato prima.



Come nasce una ristrutturazione...[parte 3]

In questo articolo ti parlo di come si arriva alla scelta di quale soluzione adottare quando si ristruttura.
Per esperienza, occupandomi primariamente di progetti di ristrutturazione, posso affermare che difficilmente la primissima opzione è quella perfetta, nè consiglio di sceglierla sulla base dell'impulso, senza ragionarci un po' su...

Se vuoi ricevere i miei suggerimenti non dimenticare di  scaricare
con i 6 migliori consigli che do ai miei Clienti ;-)


Una decisione così importante necessita di essere lasciata sedimentare e discussa con chi, con te, la condividerà (marito, moglie, compagni, figli).

È il momento in cui l'idea di casa inizia a prendere forma!

Come nasce una ristrutturazione...[parte 2]

In questo articolo continuo a raccontarti qual è il percorso ideale se vuoi ristrutturare la tua casa senza problemi.

È il percorso che propongo sempre ai miei Clienti, in qualità di progettista e riferimento tecnico per le loro ristrutturazioni edilizie, da seguire fin dall'acquisizione dell'immobile.
Avendo all'attivo un'ampia casistica, questa mi consente di darti, spero!, tutte le informazioni che stai cercando.

Se ti sei perso/o la prima parte, dove raccontavo i primissimi step della ristrutturazione e facevo un'importante premessa, la trovi qui.


Ristrutturare senza toccare i pavimenti, si può?

In questo articolo ti parlerò di cosa succede quando hai una casa con dei pavimenti  M E R A V I G L I O S I, ma la devi (o vuoi) ristrutturare.


È POSSIBILE RISTRUTTURARE UNA CASA SENZA TOCCARE I PAVIMENTI?


Non esiste una risposta univoca a questa domanda, anche se la risposta più comune che ti sentirai dire è NO.

Ma, si sa, i progetti migliori sono quelli che nascono dalle migliori sfide!

I 4 colori NO in camera da letto

Buongiorno!
Forse qualcuno di voi sta decidendo di che colore ritinteggiare la propria camera, o quella dei bimbi.
Notoriamente si dice di non utilizzare colori accessi in camera, luogo deputato al riposo e al relax.
Io credo che il gusto personale debba giustamente prevalere su ogni dictat o su qualsiasi regola, poichè in primo luogo è il nostro "sentirci a casa" che ci deve guidare nelle scelte.
Tuttavia, se temete di sbagliare, eccovi un sintetico articolo su Apartment Therapy, che decreta quali siano i colori da evitare assolutamente in camera da letto.

1️⃣ ROSSO
2️⃣ VERDE SMAGLIANTE
3️⃣ ARANCIONE
4️⃣ COLORI SATURI

Siete d'accordo?! Io sì, ma solo in parte.

Io consiglierei di evitare il 2️⃣ ed il 3️⃣ 😵Sull'1️⃣ e sul 4️⃣ sarei meno drastica 🤓...


Per il n° 1️⃣
Per caratterizzare una parete (es. dietro il letto) esistono alcune gradazioni di "rosso" inusuale, come il RAL 3032 (rosso rubino perlato) o il RAL 3005 (rosso vino) che - se sapientemente coordinate con il resto- possono suonare una sinfonia molto armoniosa e avvolgente



Per il n° 4️⃣
I colori saturi, ovvero in purezza e in massima intensità, generano un forte impatto, che per un locale relax come la camera appare stonato.
Sulla carta.
Eppure in alcune situazioni, se scelti con cura garantiscono un effetto WOW! Dove?
In camere con forte personalità, b&b, in contesti un po' funky o che seguono il nuovo trend "bold": ardito, audace!

*Memento audere semper* - se ci rispecchia - 😉

Come nasce una ristrutturazione...[parte 1]

In questo articolo inizierò a raccontarti come rendere la tua casa da ristrutturare quel posto accogliente che hai in mente e che ti rappresenta; dove crescere la tua famiglia e accogliere amici, parenti senza perdere soldi e tempo in passaggi inutili.


Queste che sto per dirti sono le mie strategie, che da tempo applico costantemente ogni volta che opero come progettista e consulente tecnico -principalmente sul territorio bresciano- per aiutare le famiglie a realizzare il loro sogno di ristrutturare (e, anche prima, scegliere per comprare) casa.

Condivido la mia esperienza perchè questo processo l’ho testato come quello che ritengo più efficace per non avere sorprese e vizi fin dall’inizio se vuoi acquistare casa e, successivamente, per darti grandi benefici quando vuoi ristrutturare.

Assicurati di scaricare il tuo
per non perderti altri preziosi consigli